Chiama ora: 0583 40541







Scopri cos’è e a cosa serve AdBlue, il nuovo additivo per i diesel
https://storage.googleapis.com/stateless-blogautomobile-media/2018/05/1f69163c-cose-lipt-auto-quanto-costa-e-come-si-calcola.-664x350.jpg

L’AdBlue è un additivo per motori diesel: scopri come si utilizza!

Le leggi adottate nel corso degli ultimi anni da numerosi paesi hanno come obiettivo quello di combattere le emissioni inquinanti dei motori diesel. I costruttori, infatti, si sono trovati nella condizione di produrre motori a gasolio decisamente più green rispetto al passato anche in conseguenza dello scandalo dieselgate che ha coinvolto la Volkswagen. Per riuscire in questo obiettivo ecologico è stato introdotto in commercio l’AdBlue.

AdBlue: come funziona

Questo prodotto è una soluzione composta per il 32,5% da urea a elevata purezza e per il 67,5% da acqua demineralizzata che viene iniettata nei gas di scarico di un motore diesel. A cosa serve l’AdBlue? Semplice: contribuisce a ridurre le emissioni di NOx in combinazione con la tecnologia SCR. L’AdBlue, quindi, è un additivo diesel da utilizzare obbligatoriamente per tutti i motori diesel Euro 6. Questo viene nebulizzato attraverso l’iniettore posizionato nell’impianto di scarico e ad elevate temperature si trasforma in anidride carbonica e ammoniaca. L’additivo deve essere versato in un serbatoio a sé stante. Qualora il liquido sia esaurito non si potrà avviare il motore e la stessa conseguenza si avrà anche se l’additivo diesel viene inserito nel serbatoio del carburante.

AdBlue: consumo

Per quanto riguarda i consumi di AdBlue, questi dipendono da numerosi fattori, non ultimo lo stile di guida adottato. In linea generale si ritiene che il consumo di AdBlue equivalga a 500Km/l e che il serbatoio dedicato possa contenere una quantità che varia da 11 a 19 litri. Per sapere dove trovare il serbatoio dell’AdBlue bisognerà controllare il manuale di istruzioni della propria vettura, ma è bene sapere che il tappo di questo elemento è di colore blu.

AdBlue: prezzo

Anche per quanto riguarda i prezzi dell’AdBlue non si può dare un’unica indicazione visto che in commercio sono presenti modelli realizzati da differenti produttori. Controllando i numerosi siti internet di e-commerce si può comunque notare che i prezzi per una tanica da 10 litri di AdBlue partono da 14,95 euro sino ad arrivare a 30 euro nell’ipotesi in cui oltre all’additivo venga acquistato anche il kit per versare l’AdBlue nel serbatoio.

AdBlue

Cosa significa AdBlue?

Il marchio è stato registrato da VDA, ovvero Verband der Automobilindustrie, l’associazione tedesca dei costruttori di veicoli. Che gli standard qualitativi siano mantenuti in conformità con la specifica ISO 22241 è una garanzia fornita dalla stessa VDA. Perché tale soluzione possa chiamarsi AdBlue deve contenere una concentrazione specifica di urea tecnica e soprattutto rispettare dei rigidi parametri qualitativi che regolano i contenuti di metalli, calcio, biureto e altre componenti che, se presenti nell’AdBlue, comporterebbero danni irreparabili per i catalizzatori.

AdBlue: come si usa

Per utilizzare l’AdBlue è necessario seguire alcune semplici regole. In primo luogo si deve sempre versare l’additivo nel serbatoio dedicato e assicurarsi che questo non venga mai riempito di gasolio. Analogamente si devono utilizzare solo attrezzature specifiche per la conservazione e il rifornimento di AdBlue, strumenti che devono poi essere sempre puliti e privi di polvere o sporcizia per non contaminare il prodotto. Inoltre si deve sempre utilizzare acqua demineralizzata: per la pulizia interna o la preparazione delle attrezzature AdBlue non deve mai essere mescolato con acqua di rubinetto, carburante, olio o altri liquidi. Infine, per conservarlo al meglio, AdBlue deve essere tenuto lontano dalla luce diretta del sole e a una temperature inferiore ai 30 gradi.

AdBlue: dove trovarlo

Uno dei dubbi maggiori sull’AdBlue riguarda i luoghi dove trovare questo additivo. Come detto in precedenza, può essere acquistato online in taniche o anche direttamente presso le stazioni di servizio. In queste ultime sarà possibile effettuare anche il rifornimento senza acquistare l’intera tanica.



HAI DOMANDE DA FARCI? INVIA UNA RICHIESTA
COMPILA I DATI CON: